Cosa deve fare il datore di lavoro?

Home Io e... Avete chiesto Chiedi Links utili Contatti
...il sesso ...la droga ...l'alcool ...il cibo ...lavoro e salute ...il fumo ...sicurezza stradale


  Il Lavoro nella storia

  Lavorare può far male

  Riferimenti legislativi

  Cosa deve fare il
  datore di lavoro?


  Ergonomia

  Diritti e doveri
  dei lavoratori


  Il Rappresentante
  per la Sicurezza


  La sicurezza globale

  La sicurezza:da
  obbligo a desiderio




Si riportano le principali azioni che, in base a questa norma, il datore di lavoro deve obbligatoriamente attuare:
   

 
- effettuare la valutazione dei rischi, presenti nell'azienda, che deve essere aggiornata dopo qualunque cambiamento avvenuto nell'ambiente di lavoro; I possibili rischi negli ambienti di lavoro possono essere di tipo
 
  1. fisico: rumore, vibrazioni,radiazioni elettromagnetiche, temperature troppo alte o troppo basse;
  2. chimico: fumi, polveri, vapori, gas;
  3. biologico: rischio infettivo, ad esempio in sanità;
  4. legati all'organizzazione del lavoro: infortuni, stress, fatica fisica e mentale;

 
- individuare le misure di prevenzione per eliminare o ridurre i rischi individuati.Queste misure possono essere di tipo tecnico (es. aspiraori sopra un banco di saldatura), organizzativo (es. far ruotare ogni due ore gli addetti ad una macchina particolarmente rumorosa) o procedurale (es. uso del carrello elevatore solo dopo addestramento specifico sui comportamenti da tenere);   - organizzare un servizio di prevenzione aziendale, designandone il responsabile e gli addetti.Questo servizio ha la funzione di supportare il datore di lavoro nella organizzazione delle misure di prevenzione in azienda;

 

- definire un programma di attuazione delle misure di prevenzione individuate con i relativi tempi;

  - nominare il medico del lavoro aziendale (detto "medico competente"), che deve effettuare le visite mediche preventive (all'assunzione) e periodiche (di norma annuali) per i lavoratori che sono esposti a rischio (per esempio a rumore o polveri o sostanze chimiche) ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione di ogni lavoratore;

 
- fornire ai lavoratori idonei dispositivi di protezione individuale (per esempio cuffie antirumore, maschere antipolvere);

- organizzare il primo soccorso,le misure antincendio e di evacuazione in caso di pericolo grave.
  - organizzare l'informazione e la formazione dei lavoratori sui rischi presenti e sulle misure di prevenzione, sia all'assunzione che dopo cambiamenti dell'ambiente di lavoro (la conoscenza del rischio e dei modi per prevenirlo è da sempre considerato un pilastro fondamentale della prevenzione);