Cause più frequenti di incidente

Home Io e... Avete chiesto Chiedi Links utili Contatti
...il sesso ...la droga ...l'alcool ...il cibo ...lavoro e salute ...il fumo ...sicurezza stradale



 Spostarsi,  viaggiare... una  necessità, una  passione...

 Spostarsi come?

 

  ... a piedi

... in bici

  ... in motorino o in  moto

  ... in auto

 cause pił frequenti  di incidente

 Guida e... alcool e  sostanze

 Strada che cambia:  La rotatoria




Lo stato fisico del conducente

Le statistiche purtroppo ci confermano che quasi tutti gli incidenti stradali sono provcati da manovre errate, ovvero dal COMPORTAMENTO NON CORRETTO del conducente e dal suo stato fisico.



Ci sono tanti fattori che possono compromettere le buone condizioni psicofisiche: vediamone alcuni:



L'effetto velocità
Velocità, luce e buio

Gli occhi vedono bene gli oggetti che si trovano dentro al campo visivo. Al di fuori del campo visivo, gli oggetti non sono immediatamente percepiti ed è necessario spostare lo sguardo per farli rientrare. L'ampiezza del campo visivo si riduce progressivamente con l'aumento della velocità. Se poi si passa da un locale illuminato al buio della notte per almeno 20 minuti si vede poco e male

L'effetto alcool

E' il nemico dichiarato di chi si mette alla guida di un veicolo a motore. Il tasso alcolemico consentito per guidare è dello 0,5. L'acool ha un effetto sedativo e riduce la vigilanza. Crea euforia, rende più temeraria la guida, Esagera la fiducia nelle proprie abilità, falsa la percezione delle distanze e della velocità.




Dopo la discoteca
L'aumento della soglia uditiva, cioè la pressione acustica minima che è necessaria per stimolare i neuroni del nervo acustico, raggiunge il suo valore massimo entro 2 minuti dall'esposizione al rumore. Ma per tornare alla normalità occorrono 3-4 ore.
L'orecchio umano percepisce suoni tra 0 e 130 decibel, ma già dopo i 65 decibel, se l'esposizione è prolungata, insorgono malessere, stress e danni uditivi.

 

L'effetto Suono
Suono sopra suono: un suono udibile può non essere sentito perché coperto da un altro suono di intensità maggiore. I 170 decibel di un'autoradio ad alto volume, possono coprire i 60 decibel del motore di un'auto che magari sta attraversando lo stesso incrocio.




L'effetto sonno

Uno sbadiglio... e in soli 2 secondi di sonnolenza a 130 km/h si percorrono 72 metri senza alcun controllo!
Le statistiche sugli incidenti stradali indicano che fra le 4 e le 6 del

mattino la possibilità che un conducente si appisoli è 10 volte superiore rispetto al resto del giorno.
E se poco caffè migliora le prestazioni, troppa caffeina fa perdere i controllo: il battito cardiaco si fa irregolare, le mani sono meno salde.




L'effetto droga

Le droghe, ma anche gli psicofarmaci, modificano il comportamento del cervello e dell'intero organismo e finiscono per causare l'effetto opposto a quello per il quale sono state assunte.







  • Oppiacei
    Con questo termine sono indicati l'oppio e i suoi derivati, principalmente morfina ed eroina.
    Effetti: diminuzione dei riflessi e deficit sensoriale. Fino a 6 ore dopo l'assunzione.
  • Canapa indiana
    Dai fiori e dalle foglie della pianta disseccata si ricava la marijuana. Dalla resina del fiore, l'hashish.
    Effetti: da 3 a 6 ore dopo l'assunzione, la canapa indiana provoca: difficoltà di messa a fuoco e alterazioni spazio-temporali.

  • Allucinogeni
    Gli allucinogeni sono di origine sia naturale, come la mescalina, si sintetica come l'LSD.
    Effetti: stato di eccitazione, perdita del controllo dei propri limiti.

  • Ecstasy
    E' un'anfetamina con spiccato effetto allucinogeno.
    Effetti: può indurre aggressività. Al termine dell'effetto, si avverte di colpo stanchezza e sonnolenza.