Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

Sesso e... dintorni


Domanda:

Sto vivendo una situazione che mi fa impazzire…forse è solo un normale problema da adolescente ma io soffro molto.provo a spiegare la situazione…anche se è un po’ difficile e lunga. Io ho 16 anni..e questa storia parte due anni fa,al mio primo giorno di liceo ho visto per la prima volta A,un ragazzo che ha tre anni in più di me,generalmente considerato molto brutto dalle ragazze,di cui però io mi sono prima invaghita e poi innamorata,il rapporto tra me lui è sempre stato di normale amicizia (anche se io non perdevo mai occasione di ricordargli i miei sentimenti per lui ),io lo vedevo tutte le mattine a scuola,e il mio cuore e i miei pensieri erano solo suoi (e forse lo sono ancora ). A dicembre (2003) una mia amica mi ha presentato Ro, un ragazzo di 22 anni, lopposto di A perché oltre a essere diverso di carattere, è anche considerato bellissimo un po’ da tutte, appena l’ho conosciuto ho visto che andavamo d’accordo e che fisicamente mi eccitava molto,abbiamo iniziato a sentirci e a vederci,infine ci siamo messi insieme; l’unico problema tra di noi era A,perché io non riuscivo a togliermelo dalla testa,ma comunque continuai con R,con lui ebbi la mia prima volta che è stata fantastica,poi dopo non molto io decisi di lasciarlo per evitare che soffrisse troppo,perché sapevo che prima o poi l’avrei dovuto fare,i miei sentimenti per A erano troppo forti per riuscire a dimenticarlo. La mia vita prosegue tranquilla fino a maggio,anche se piena di sofferenze nel guardare A,nel parlarci e nel non riuscire a vederlo come un amico. A maggio pria di tutto inizio a piangere tutte le sere pensando che sarebbero stati gli ultimi giorni con A vicino (lui ha fatto la maturità), e in più ricomincia a farsi sentire R,un pomeriggio lo vedo e come se niente fosse abbiamo fatto sesso, e non mi pento di questo perché lo desideravo molto;da quel giorno inizio a piangere per A ma in contemporanea a sognare tutte le notti R e il suo corpo. Questo va avanti fino al 5 giugno, ultimo giorno di scuola durante il quale A mi è stato molto vicino,mi ha guardato piangere senza parlare, poi ha cercato di rassicurarmi sul fatto che comunque non l’avrei perso e che mi voleva bene, io comunque ho pianto fino alle 5 del pomeriggio. La sera del 5 giugno anche se di malavoglia una mia amica mi ha portato fuori e come per magia ho conosciuto un ragazzo che si chiamo F, un ragazzo non bellissimo ma che comunque mi è piaciuto da subito,un ragazzo sensibile e molto buono che mi adora,ci siamo messi insieme il 16 di giugno,e però per onestà gli ho parlato di Aa e lui mi ha detto che mi capiva,poi una sera io, F e dei nostri amici comuni siamo andati in un locale,dove però tutti e due sapevamo che ci sarebbe stato anche A che mi aveva chiamato apposta per dirmi che sarebbe venuto, io era 3 settimane che non lo vedevo a la mia reazione è stata prima di corrergli incontro e poi appena tornata da f di mettermi a piangere in modo disperato per tutta la sera, F mi ha perdonato anche questa anche se ha pianto anche lui. Io ora penso molto molto meno ad A pur sentendo comunque il bisogno di sentirlo spesso,ma continuo ancora a sognare R che nel frattempo mi ha detto che ha bisogno di me e che vuole assolutamente potermi toccare un'altra volta anche se solo per una volta,che mi ama ancora a che non mi vuole perdere. Io adoro F e credo che mi stia facendo innamorare,ho già fatto sesso con lui tanto mi prende,però sono tentatissima di uscire anche solo una volta con R,pur sapendo che l’attrazione sarebbe talmente tanta da non poter evitare di tradire il mio ragazzo. Io la notte non dormo più pensando a cosa fare,e appena chiudo gli occhi la mia mente va direttamente al corpo di R e a come sarebbe poterlo toccare ancora una volta. Non so cosa mi succede:sto con f, penso e sento a ma continuo a desiderare R. Cosa posso fare ? cosa mi succede ? vi prego rispondetemi che io non riesco più ad andare avanti così.


Risposta:

Ciao, forse il tuo "momento"di confusione sentimentale è da attribuire alla tua giovane età! Essendo inesperta dei tuoi sentimenti, fai un pò di confusione nel discernere tra affetto, passione e amore....ma d'altronde è proprio ora attraverso queste esperienze che inizi a prendere coscienza delle sfumature dei sentimenti...che differenza c'è tra amore, affetto e bisogno?...Quindi cerca di stare tranquilla e di vivere tutto ciò che ti sta capitando con meno frenesia e voglia di avere "subito" tutte le risposte alle tue domande...datti il tempo di farle maturare dentro di te!Ciao


Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube