Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

Sesso e... dintorni


Domanda:

Sono fidanzata da 4 anni e 1 mese ho 22 anni elui è mio coetaneo.Lui da 3 anni si è trasferito a Milano x via della facoltà che ha scelto Ing. aerospaziale.Abbiamo una buona intesa sessuale e come tutti abbiamo avuto degli alti e bassi nel corso del nostro rapporto.Tuttavia non ci sono mai state separazioni durature in questi 4 anni non + di 1 giorno.Siamo caratterialmente molto diversi io sono molto passionale e istintiva lui è sensibile ma razionale!Lui è molto ottimista e non calcola mai l'evenienza che le cose possano andare male al contrario di me.Io ho sofferto molto la sua lontananza soprattutto il primo hanno che è partito.Ci sentiamo ogni sera x cel.e ci raccontiamo quello che abbiamo fatto durante la giornata.Ci vediamo alle feste Natale, Pasqua, l'estate circa ogni 3 mesi quando lui scende quì dove c'è la sua famiglia che tra l'altro non perde attimo per crearci problemi devo sempre dividerlo con il padre che rappresenta l'elemento fondamentale nella sua famiglia si fa sempre quello che dice lui.A me non va molto giù e abbiamo litigato quasi sempre x colpa sua.Il problema è che lui lo difende e quindi finsce con il litigare con me.Ho provato a venirgli incontro ed ora molte cose sono milgiorate anche se la tendenza è sempre quella.Questa estate è tornato solo x pochi giorni perchè è partito x l'America per tutto il mese di Agosto solo xchè si era convinto di poter superare così un esame di Inglese all'università che non riusciva a superare. Io l'ho presa male perchè solo d'estate abbiamo la possibilità di stare un po' insieme e lui decide di partire.Mi ero quasi convinta di non amarlo + perchè mi sentivo messa all'ultimo posto nella sua scala dei valori e non x la prima volta.Poi quando è tornato siamo andati 1 settimana in vacanza da soli in un villaggio e lui ha fatto di tutto x riconquistarmi e devo dire che ci è riuscito.Dopo 1 settimana è partito x Milano ma dopo una decina di giorni ho cominciato a sentirlo freddo al telefono e gli ho chiesto il motivo di questo comportamento gli ho chiesto se mi amava visto che non me lo diceva + e lui mi ha detto di non sapere + se mi ama o no e la cosa peggiore è che non mi ha saputo dare una motivazione a questo.D'altra parte non è successo nulla non gli ho fatto nulla e questo lo ha ammesso anche lui.Sono già 3 settimane che continua così.In più mi ha detto di non riuscire a studiare per gli esami che avrà a breve e di essere in tensione x questo motivo. Dice di non sapere perchè si sente così. Ho pensato che fosse un periodo di stress ma io che centro con questo?Perchè mettere in dubbio il suo amore verso di me dopo aver fatto di tutto per salvare il nostro rapporto?Lui mi risponde di non saperlo.Tra una settimana andrò a Milano x la prima volta per un' offerta di lavoro in un Hotel che sicuramente mi terra impegnata durante le feste di Natale periodo in cui lui scenderà dalla sua famiglia ed io resterò sola a Milano il giorno di Natae quasi non gli e ne importasse nulla di me.Lui mi ha detto che gli andrebbe di rivedere la sua famiglia.Certo ce la sua famiglia è li in compagnia io sono sola a Milano mi sembra diverso.Secondo me è il padre che non gli perdonerebbe mai una cosa del genere ecco perchè lui si comporta così anche se non lo ammette.Ora ho paura di andare a Milano perchè temo che lui continui ad essere freddo nei miei confronti. Io ho tanta voglia di riabbracciarlo ancheperchè mi manca il suo affetto le sue attenzioni ma ho paura di non riceverle neppure stando lì di persona anche perchè lui in quel periodo ha gli esami e sarà preso.Spero che il fatto di rivedermi gli faccia capire che mi ama ancora che lo riavicini a me in qualche maniera!Ho tanto bisogno di lui e sto motlo male x tutto questo.Non so neppure come comportarmi quando sarò lì temo di sbagliare qualsiasi cosa faccia.Mi sento sola e persa senza di lui.Vi prego di rispondere alla mia e-mail perchè x me è molto importane capire che cosa sia potuto accadare all'improvviso nella ppsiche del mio ragazzo;non faccio altro che ripensare alla vacanza di qesta estate alla sua voglia di stare con me a ttuo quello che abbiamo fatto insieme.Forse c'è di mezzo un'altra ragazza?Spero di no lui ovviamente dice di no ma io pur volendogli credere non riesco a trovare altri motiviche lo abbiano indotto a cambiare atteggiamento improvvisamente.Inoltre vorrei aiutarlo a lasciarsi andare un po' perchè è sempre così controllato da non lasciare spazio alle sue emozioni infatti tante volte ha confessato di sentirsi vuoto e di fare le cose senza sapere il perchè e questo lo fa soffrire e fa soffrire anche me che gli sono a fianco e che lo amo follemente.Datemi un consiglio mi sento così persa indicatemi cosa è + giusto fare e se sto sbagliando in qualcosa. Vi ringrazio anticipatamente e aspetto una risposta con ansia spero prima della mia partenza x Milano che avveràà il 12 novemnre. Giulia


Risposta:

La tua è una bella lettera che descrive a lungo una storia d'amore che è partita probabilmente da un interesse reciproco e che poi sembra aver preso strade diverse nei due protagonisti. Credo tu faccia bene a cercare di capire ciò che alberga nel cuore del tuo fidanzato sapendo che puoi trovarti davanti ad entrambe le possibilità: un rifiuto o la ripresa d'interesse per te. Non parli della tua vita nella tua città, quindi non so cosa senti di lasciare per andare a Milano, forse non molto. E' importante tuttavia che valuti che lì potresti trovare qualcosa di diverso da quello che speri. Credo che in tre anni si può cambiare molto, specialmente se non si condividono le stesse occasioni di vita e dunque di crescita. Se la distanza psicologica fra voi non è insuperabile, e dunque il rapporto può riavviarsi, penso che sia opportuno che valutiate l'idea di una maggiore condivisione di vita, senza la quale temo che il rapporto possa fare comunque molta fatica ad andare avanti.


Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube