Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

- malattie legate alla sessualitą


Domanda:

...complimenti per il sito è molto utile e aiuta molto... il medico mi ha prescritto degli esami del sangue per la prima visita ginecologica e per vedere se la pillola che prendo da poco va bene...volevo sapere se negli esami che mi ha prescritto si capisce se ho malattie infettive o se c'è la possibilità di capire se sono stata contagiata dal virus HIV. Sicuramente è meglio fare esami specifici,ma spero che dagli esami che devo fare si può intuire se sono a rischio. Grazie !!!

Risposta:

L’unico modo per sapere se si è HIV positivi è fare il “test HIV”. Questo test si fa prelevando un piccolo campione di sangue. Il test si può effettuare in modo volontario e anonimo nella tua regione prenotando un appuntamento attraverso il telefono regionale AIDS 800 856 080 o 800 861061. Sei a rischio solo se hai adottato condotte di comportamento che possono averti messo a rischio per quando riguarda la trasmissione del virus, il virus dell’ HIV è presente nei liquidi biologici  (sangue, liquido seminale, secrezioni vaginali, latte materno) di una persona sieropositiva; il virus presente in questi fluidi può passare attraverso microlesioni della bocca, dell’ano, degli organi genitali, oppure attraverso lacerazioni della pelle, attraverso alcune mucose (occhi, parte interna del naso) raggiungendo così il flusso sanguigno di un’altra persona, infettandola a sua volta. L’infezione si può acquisire anche per via endovenosa, condividendo gli stessi aghi per l’iniezione di sostanze, oppure attraverso trasfusioni di sangue infetto, e suoi emoderivati. Sia uomini che donne possono essere la fonte di infezione dell’ HIV. Le donne in gravidanza, o durante il parto o l’allattamento, possono trasmettere il virus anche al proprio bambino. I modi più frequenti di trasmissione dell’ HIV rimangono: l’utilizzo comune di siringhe per l’iniezione di droghe/steroidi ed i rapporti sessuali non protetti . L’ HIV non si acquisisce toccando o abbracciando una persona sieropositiva; utilizzando o condividendo con lei  le stesse tazze, bicchieri, posate o il telefono; andando in luoghi come piscine o bagni pubblici; attraverso morsi di insetto. Il virus dell’HIV non si trova nell’aria o negli alimenti, e fuori dal corpo sopravvive per pochissimo tempo. Attualmente è molto improbabile acquisire l’HIV attraverso trasfusioni di sangue sia negli Stati Uniti che nell’Europa occidentale a causa dei severi controlli applicati. Con queste informazioni puoi già valutare se hai corso dei rischi reali di possibile contagio dal virus dall'HIV e valutare la necessità o meno di sottoporti al test AIDS.

un saluto

dott. Jody Libanti
Spazio Giovani Parma


Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube