Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

Cibo e... dintorni


Domanda:

Buongiorno, vi scrivo perchè sono disperata. Ho 21 anni e ho sempre avuto problemi di peso. Fin da bambina sono stata cicciottella, e mia madre mi ha sempre fatto pesare questa cosa insultandomi e costringendomi a fare mille diete che non hanno mai portato a nessun risultato. Non mi sono mai vista bella, non mi sono mai sentita a mio agio con me stessa e con il mio corpo e ho passato gli anni del liceo in uno stato di quasi depressione. L'anno scorso però ho deciso di dire basta a tutto questo, e in 6 mesi ho perso circa 20 kg (dai 75 che ero a 55) mangiando poco e facendo molto sport. Il pensiero del cibo era perennemente nella mia mente, contavo le calorie in modo ossessivo ma comunque ero più o meno felice perchè finalmente ero soddisfatta del mio aspetto. Poi a settembre sono partita per l'erasmus, e da allora vivo da sola in Francia... Con tutto quello che questo comporta: niente controlli, ritmi sregolati, alcool... Sono riuscita a mantenere il mio peso stabile (54-56kg) fino a gennaio. Poi le cose sono precipitate. Ormai sono due mesi che non faccio altro che mangiare, sono ingrassata più di 10 kg e guardarmi allo specchio mi fa stare male, sono ripugnante. Le mie giornate sono vuote e inconcludenti, mi vergogno ad uscire di casa, non riesco a studiare, non riesco a fare niente perchè per metà della giornata combatto contro la voglia di mangiare e per l'altra metà ingurgito cibo a caso fino a non riuscire neanche a muovermi. Spesso mi provoco il vomito, ma non sempre ci riesco. Non riesco a smettere di comportarmi così anche se mi odio con tutta me stessa per aver buttato al vento i sacrifici dell'anno scorso... Ma non riesco a smettere... Mi guardo allo specchio e sono così grassa che penso che non mangerò nulla per giorni, ma poco dopo penso che tanto sono già disgustosa, tanto vale mangiare... E sto peggio di prima... Non so veramente cosa fare e in più sono terrorizzata perchè fra un mese tornerò a casa per una settimana e non oso immaginare cosa farà mia madre quando vedrà la balena che sono ridiventata...

Risposta:

Cara amica, ti ringraziamo molto della bellissima lettera che ci hai inviato. Si sentono molte emozioni forti in quello che scrivi. Da dove partiamo? sicuramente da te. Sembri una ragazza piena di risorse e capacità: stai facendo un'interessantissima esperienza all'estero per studio, sei riuscita a perdere peso l'anno scorso, ci scrivi una mail per chiederci un aiuto... sicuramente possiamo immaginare che, a parte lo sconforto di questo momento, sai trovare dentro di te la forza per superare gli ostacoli che ti si presentano. Quando si ha un rapporto disordinato con il cibo è sempre bene prendersi un po' di tempo per capire cosa possa significare nella nostra storia, come mai adottiamo certi comportamenti e perché proprio in quell'ambito. E' senz'altro importante il corpo nell'adolescenza e nella giovane età, è una parte che si mostra agli altri e che ci identifica. Comprendiamo che possa risultare difficile ritornare a casa e sottoporsi al giudizio di tua madre, che ci sembra, da quello che scrivi, abbia influito in termini negativi sulla tua autostima. Quello che però vorremmo porre alla tua attenzione è che prima di quello occorre che tu possa stare meglio e non sentirti disgustosa, ma una ragazza che sta affrontando degli ostacoli e che ha trovato queste modalità per farlo. Intanto potresti tamponare gli effetti negativi dei nuovi stili di vita: es eliminare se possibile l'alcol, cercare di dormire e mangiare con ritmo più costante, ecc... poi potrebbe davvero essere importante che tu ci venga a trovare per approfondire insieme a te gli altri aspetti e capire che tipo di percorso possa interessarti. Ci piace immaginarci come delle torce che illuminano un sentiero buio. Noi ci troviamo in via Melloni 1/B a Parma, tel. 0521 393337. Siamo aperti tutti i giorni da lun a ven dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.00. Non c'è bisogno di prescrizione medica né di appuntamento. Il servizio è gratuito. Se non sei di Parma facci sapere che ti diamo altre indicazioni. Grazie ancora per la fiducia. Un caro saluto dott.ssa Elisa Violante - Accoglienza Spazio Giovani di Parma

Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Viale Fratti 32/1A a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube