Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

- malattie legate alla sessualità

Sifilide


Domanda:

L'anno scorso mi sono apparsi su quasi tutto il corpo dei "brufoli", se venivano toccati, la pelle superiore si asportava completamente (simili a delle scottature di sigarette). Il mese scorso invece mi sono apparse delle vere e proprie macchie di un colore "rosso deciso" soprattutto si sono concentrate sull'ano, sui genitali e su quasi tutto il corpo. Facendo le dovute analisi mi è stata diagnosticata la sifilide. Mi hanno curato con sei punture (due per ogni settimana) e adesso dovrò aspettare 45 giorni per ripetere gli esami. Le mie domande sono le seguenti: era sifilide la prima comparsa di quelle macchie l'anno prima? una volta guarito sono più a rischio rispetto a prima? il mio corpo conserverà memoria di quello che è successo? cosa rimane di diverso in me rispetto a prima? Grazie per la vostra risposta.

Risposta:

Con buona probabilità l'eruzione da lei notata un anno fa non è da ascrivere alla sifilide.Gli esami sierologici che hanno permesso di confermare la diagnosi verranno utilizzati anche per monitorare l'efficacia del trattamento:in particolar modola VDRL che è sempre positiva nella lue secondaria e che si negativizza dopo il trattamento antibiotico.I test treponemici FTA-ABS e TPH invece rimangono positivi per tutta la vita ;è importante che vengano trattati anche i partners sessuali ,anche se asintomatici ,per evitare nuove infezioni.La terapia antibiotica mette al riparo dalla progressione della malattia per cui può stare tranquillo.Aggiungerei per completare le informazioni riguardanti la lue che l'infezione può essere trasmessa al feto durante la gravidanza attraverso la placenta e per questo gli esami sierologici per la lue sono obbligatori durante la gravidanza.

Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Viale Fratti 32/1A a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube