Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

- contraccezione


Domanda:

Ho letto sul vostro sito che è possibile richiedere una consulenza..quindi eccomi a disturbarvi per chiedervi un aiuto. Il mio problema è il seguente: la sera del 31 dicembre ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo, ma ci siamo accorti che alla fine del rapporto il preservativo si era sfilato, ma non del tutto, infatti era ancora infilato sulla punta del pene...abbiamo constatato che il liquido seminale era comunque all’ interno del preservativo. Un paio di giorni dopo ho avuto un altro rapporto, sempre protetto, alla fine il preservativo era infilato per bene ma secondo il mio ragazzo era poco lo sperma al’ interno del preservativo. Lo scorso mese ho avuto il ciclo il giorno 8 dicembre e solitamente è preceduto da dolori quali tensione al seno, dolori addominali…e questo mese ancora non sento nulla (oggi è il 9/01 e ultimamente sono molto regolari) Sto correndo qualche rischio?? Può essere un ritardo dovuto anche all’ atmosfera familiare che ultimamente è molto tesa (i miei stanno decidendo per separarsi dopo 21 anni di matrimonio)?? Ho molta paura di correre questo grande rischio…certo il mio anno non è iniziato molto bene..vi prego di potermi dare anche solo un piccolo aiuto. Grazie mille.

Risposta:

Il ritardo mestruale sicuramente riconosce fra le sue cause anche forti tensioni emotive,comunque la gravidanza ,ovviamente in presenza di rapporti sessuali ,va sempre esclusa.Il corretto utilizzo del profilattico richiede che, dopo l'eiaculazione ,il pene venga estratto senza indugi dalla vagina,in caso contrario si può verificare quello che è successo a voi con conseguente fuoriuscita di liquido seminale.Per quanto riguarda il quantitativo di sperma,è normale una variabilità legata per esempio anche alla frequenza dei rapporti.

Indietro

Newsletter

Archivio Newsletter

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Viale Fratti 32/1A a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube