Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

- malattie legate alla sessualità

Leucorrea


Domanda:

salve, la mia ragazza, con la quale non ho rapporti da circa 2 mesi e mezzo perche' si trova all'estero, mi ha appena informato che durante una visita ginecologica per disturbi cronici da leucorrea di cui soffre, il medico le ha riscontrato una singola piccola verruca (condiloma acuminato) nella zona della vagina.Le ha fatto fare il pap test che ha rilevato la presenza del virus HPV.avendole consigliato di farmi sottoporre a visita, mi sono recato dal mio medico,facendogli presente tutta la storia, e lui mi ha visitato e ispezionato accuratamente la zona del grande e del corpo del pene, non riscontrando peraltro nulla.Essendo io molto ansioso,non riesco a darmi pace.COn la mia ragazza abbiamo avuto rapporto protetti e non, e lei ha avuto solo un partner prima di me. Ovviamente adesso entrambi ci stiamo chiendendo come se lo sia preso. Le mie domande sono : 1) dopo 2 mesi e mezzo, e' possibile che mi compaiano questi condilomi? mi rende terribilmente agitato sapere che potrei trovarmeli sul pene un giorno. C'è un modo di sapere se sono stato infettato ? Il suo medico l'ha curata con dei farmaci per una settimana, e le ha bruciato il condiloma. Come dobbiamo comportarci adesso? il virus le restera' per sempre latente e potrebbe esser comunque infettiva per me? Posso essere invece io portatore sano (avendo avuto almeno 3-4 relazioni stabili precedenti,rispetto alla unica sua) ? Quando grave e' il contagio da HPV nel maschio? Questa cosa non solo mi sta rendendo estremamente nervoso ma sta danneggiando la nostra relazione, in quanto io non riesco a pensare ad altro, e lei si sente una specie di malata di HIV, non di HPV ed ha paura di infettarmi. Dimenticavo, io ho 34 anni e lei ne ha 23. Grazie anticipatamente

Risposta:

La valutazione del partner di donne a cui sia stata fatta diagnosi di lesioni da hpv si rende necessaria per provvedere all'eliminazione di eventuali lesioni presemti a livello dei genitali.Le lesioni provocate da questi virus sono molto eterogenee ,sia nell'uomo che nella donna e vanno dai condilomi acuminati,alle verruche piane,a quadri intermedi fra i due.accanto a queste forme ben visibili all'osservazione,ne esistono altre non visibili ad occhio nudo;ne deriva la necessità,valida nei due sessi,di completare l'esame con un mezzo di ingrandimento ottico quale il colposcopio.Le consiglio pertanto di completare il controllo con quest'esame per altro perfettamente indolore.Vorrei però che viveste questa situazione in modo più sereno senza avere la sensazione di essere degli appestati

Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube