Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

Cibo e... dintorni


Domanda:

"Salve, Sono una ragazza di 25 anni. A 17 anni ho iniziato ad avere problemi alimentari, di anoressia e successivamente di bulimia (quest'ultima non ancora del tutto risolta, anche se migliorata notevolmente). Ho passato dei periodi veramente molto negativi, prima ero terrorizzata ad ingoiare anche solo una briciola, dopo, quando i miei genitori hanno provato ad aiutarmi, obbligandomi a mangiare qc, vomitavo di nascosto, fino a quando arrivai ad un punto dove trascorrevo intere giornate a strafogarmi di cibo e rimetterlo, piu' volte al giorno (che brutto ripensarci). Ora con vari aiuti (ragazzo, famiglia...) riesco a controllare di piu' questa ossessione. Lo sport negli ultimi anni mi ha aiutato molto, riuscendo a trovare un po' un equilibro tra peso e cibo. Ora peró ho iniziato a lavorare (in ufficio) e il mio stile di vita e' cambiato notevolmente, avendo pochissimo tempo per me stessa e per lo sport. Cerco sempre di praticarlo, ma lo faccio molto piu' controvoglia e di meno. Inoltre sto iniziando anche a pagare le prime conseguenze degli anni passati... la cartilagine delle ginocchia sta cedendo ed e' da un anno che nn corro piu', la pancia si e' gonfiata in maniera sproporzionata (e' sempre stata molto gonfia, ma la corsa mi aiutava), non permettendomi d'indossare abiti della mia taglia. Sono ingrassata qualche kilo e non riesco ad accettare questo stile di vita, ma non posso cambiare lavoro per il momento. Sono sempre nervosa e giu' di morale, per qualsiasi piccolezza me la prendo e penso spesso di mangiare e vomitare, le ultime volte che l'ho fatto (ora molto sporadicamente) mi sento proprio male e mi stanca molto. L'ultima volta ho sentito delle fitte fortissime all'addome e ho avuto problemi intestinali (dissenteria) per i 2 gg successivi (nn so se sono problemi relazionati). Come posso fare per ritrovare il mio equilibrio? Posso ancora far qualcosa per ridurre il gonfiore della pancia? Mi sento molto insoddisfatta, nn mi piaccio fisicamente, nn ho mai tempo per me e odio questa mia continua insoddisfazione, che nn mi fa godere la vita... Scusate il poema, ma e' la prima volta che mi sfogo cosi...vorrei solo sapere se ho fatto ormai dei danni permanenti e irrecuperabili... Grazie molto per ascoltarmi. "


Risposta:

La tua profonda insoddisfazione credo che vada cercata oltre il cibo ...l'alimentazione e il controllo del corpo è sempre stata però il modo dove esprimere i tuoi malesseri... La ricerca di un equilibrio con noi stessi è un percorso non facile che passa in primis attraverso la consapevolezza di noi stessi.. Prova a guardare e apprezzare le cose positive di te, ad ironizzare di più sui tuoi difetti, la perfezione non esiste .. E' tuttavia giusto far di tutto per star meglio...lo sport è importantissimo soprattutto se è piacevole in se stesso e non solo vissuto come mezzo funzionale teso a far dimagrire. ti consiglio di rivolgerti ad un dietista con cui costruire assieme una dieta che sia per te corretta e appagante...(il cibo dovrebbe diventare da nemico acerrimo a complice nel raggiungimento dei propri obiettivi!)


Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube