Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Avete chiesto

Cibo e... dintorni

Informazioni sulla bulimia


Domanda:

"Potete darmi qualche informazione sulla bulimia?

Risposta:

La bulimia è un disturbo della condotta alimentare. Solitamente si manifesta in età adolescenziale e giovane età adulta in soggetti di sesso femminile. E' un disturbo causato da problematiche di natura psicologica ma che coinvolge anche l'aspetto organico come conseguenza dei comportamenti messi in atto. Dal punto di vista puramente descrittivo, la condotta alimentare è caratterizzata da frequenti abbuffate (per abbuffate si intende l'ingestione di una grande quantità di cibo in poco tempo) associate a comportamenti di tipo compensativo quali: il vomito autoindotto, il digiuno e l'utilizzo di lassativi e diuretici. L'utilizzo ripetuto e protratto nel tempo di questi comportamenti compensativi ha come conseguenza un insieme di disturbi organici a carico di vari apparati, quello gastro-intestinale è quello maggiormente colpito. La natura psicologica della malattia è legata generalmente agli aspetti di costruzione dell'immagine di Sé e dell'identità sessuale che l'età adolescenziale richiede. Nell'immagine di Sé che il ragazzo e la ragazza devono ristrutturare in adolescenza c'è anche l'immagine del proprio corpo. Nelle ragazze si presenta spesso un conflitto fra la propria femminilità e l’efficienza intellettuale ed aggressiva che oggi viene loro socialmente richiesta e questa viene indicata come una delle ragioni principali per le quali questa malattia psichica è più diffusa nelle femmine che nei maschi. La bulimia si può curare seguendo un trattamento di natura psicologica/psicoterapeutica. Attraverso il rapporto psicologo - paziente si può riuscire a dare significato ed espressione attraverso le parole al disagio e alle problematiche psicologiche che la paziente ha espresso in modo così disfunzionale. Spero di aver risposto a ciò che ti interessava sapere sulla bulimia, se così non fosse puoi sempre mandare altre domande, sarà un piacere poterti rispondere.Ciao

Indietro

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube