Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Newsletter:  L'Attesa: Un Piacere da Scoprire

La realizzazione dell’attesa è una freccia che oltrepassa il bersaglio.
(Sören Kierkegaard)

L'Attesa:  un Piacere da Scoprire
A voi la parola: "Per unire mondi diversi"
Promemoria:  Spazio Alimentazione



 Cari amici,
ho pensato di scrivervi una newsletter un po' strana... d'altra parte io sono un esserino un po' strano!

Spero vi possa essere utile così anche solo per fermarsi un attimo a riflettere, ad allargare la mente...

  L'ATTESA: Un Piacere da Scoprire

L'attesa è legata al tempo che passa e che verrà.

Ti sei mai chiesto qual è il tuo giorno preferito della settimana? Il sabato, la domenica? Il mio è il venerdì... non ho mai capito perché... poi ascoltavo una canzone di un gruppo dark che mi piace molto, The Cure, e ho scoperto che anche qualcun altro la pensava come me! Ci hanno fatto addirittura una canzone... Friday I'm in love, ho cercato di tradurla... speriamo vi piaccia :)

“Non mi importa che il lunedì sia triste
che il martedì sia grigio e anche il mercoledì
il giovedì non m'importa di te
è il venerdì che sono innamorato/
il lunedì cadi a pezzi
il martedì e il mercoledì mi spezzi il cuore
Il giovedì nemmeno inizia
è il venerdì che sono innamorato/
il sabato aspetta
e la domenica arriva sempre troppo tardi
ma il venerdì non esito mai.../
non mi importa che il lunedì sia nero
il martedì e il mercoledì attacco di cuore
il giovedì non guardare indietro
è il venerdì che sono innamorato/
il lunedì ti puoi tenere la testa tra le mani
il martedì e il mercoledì puoi rimanere a letto
o giovedì puoi guardare il muro
è il venerdì che sono innamorato/
il sabato aspetta
e la domenica arriva sempre troppo tardi
ma il venerdì non esito mai.../
vestito di tutto punto
è sorprendente vedere come
le scarpe e il tuo umore si sollevino
cacciando via la tua tristezza
e solo sorridendo alla musica
e elegante da urlo
girando e rigirando
abbocca sempre un grosso pesce all'amo
è una visione talmente bella
osservarti nel mezzo della notte
non ti stanchi mai abbastanza di queste cose
è il venerdì che sono innamorato”

(potete ascoltarla cliccando qui →http://www.youtube.com/watch?v=TSmfNxmaQHc )

Quello che mi piace del venerdì è che può essere tutto e niente... mi crogiolo nel tempo del desiderio. Sono coordinate spazio-temporali legate all'indeterminatezza... Aspetto il venerdì perché è la vigilia di sabato il giorno in cui di solito esco la sera...

L'attesa aiuta a godere di piccoli momenti.

Mi chiedo il piacere dove può stare nell'aspettare!?! E invece se ci pensate un po' è come quando si va a comprare un gelato... stai girando per la città, insieme ai tuoi amici, è caldo e vi viene una voglia incredibile di gelato, decidete di fermarvi a prenderne uno... Avete notato quanto è buono il primo boccone? Gli altri non sono paragonabili! Il tempo che intercorre tra il momento in cui hai in mano il gelato e quello in cui affondi i tuoi denti in quella morbida e fresca crema... Il piacere è proprio lì... Difficile da capire, ma se vi lasciate andare, chiudete gli occhi... è facile immaginare.

L'attesa a livello etimologico vuol proprio dire tendere lo spirito a qualcosa.

Qui allo Spazio Giovani, lo sappiamo bene quanto sia importante ciò che verrà... Molte ragazze si rivolgono a noi quando aspettano un bambino. Questo flusso di pensieri mi ha portato a riflettere sul fatto che l'attesa è legata a qualcosa che ci potrà essere in futuro ma che non si sa, non si conosce... L'attesa è generativa... Può essere piacevole o spiacevole... Ad esempio quando un professore deve riportare i compiti in classe, magari proprio quella volta che non ho studiato tanto... E' un'attesa uguale all'ansia! Quando vado a vedere una partita di calcio allo stadio, dopo il saluto, poco prima del fischio di inizi, proprio nell'attimo in cui l'arbitro sta per prendere il fischietto in mano, mi sembra quasi di toccare con mano le sensazioni del pubblico... l'attesa che la partita inizi! E' come una vibrazione.

L'attesa è legata all'amore

Avete mai letto “Il Piccolo Principe” di Saint-Exupery? C'è una parte di quel libro in cui il Piccolo Principe incontra la volpe e lei fa tutto un discorso legato all'addomesticare, che poi significa amare. I due personaggi si incontrano per la prima volta e si piacciono fin dal primo momento. La volpe dice: “Tu, fino ad ora per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo”. Addomesticare significa attendere che il rapporto tra loro possa svilupparsi in qualcosa di profondo. La volpe dice: “La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me .Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio per ciò. Ma se tu mi addomestichi la mia vita, sarà come illuminata. Conoscerò il rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano, per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color d'oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…". Per la volpe è il colore del grano, per Anna è quel particolare pezzo di strada dove vede Giorgio aspettare il padre quando è finita la scuola, per Elena è un particolare modello di scarpe da ginnastica che indossava Matteo quando si sono baciati... Qual è la vostra esperienza? Cosa vi fa vibrare il cuore? Vi è mai capitato di aspettare la risposta ad un SMS di una persona che vi piace tantissimo? Quanto batte il vostro cuore nell'attesa?

Voi che ne dite? Sono un sognatore o anche voi provate piacere nell'attesa?

Vorrei concludere dicendo che nell'attesa spesso impariamo a conoscerci, impariamo a scoprire quello che ci piace, come reagiamo di fronte ai fatti della nostra vita, quali sono le nostre emozioni.

A VOI LA PAROLA

PER UNIRE MONDI DIVERSI: RISPETTO

PARMA, ITALIA, MONDO – Al giorno d’oggi ciò che realmente ci distingue è il colore della pelle, la nostra religione o addirittura il nostro conto in banca.
Queste sono realtà diverse, sono MONDI DIVERSI.
Purtroppo ultimamente le cose sono peggiorate, tra questi mondi si sono formate enormi fratture, fratture difficili da colmare.
Ci sarà prima o poi un momento in cui i vari mondi si incontreranno, però per far sì che ciò accada deve esserci un presupposto: ci vuole RISPETTO.
Forse è questa l’unica cosa che servirebbe per fare incontrare qualsiasi mondo: rispetto per gli altri, per le differenze ma soprattutto per la vita.
Quando ciò accadrà non saranno più le differenze di colore, di religione o di conti in banca ma saranno differenze reali, differenze vere a distinguerci: il nostro carattere, i nostri valori e i nostri pensieri. Saranno le cose più importanti a distinguerci.
Forse è un sogno o forse accadrà realmente speriamo solo che un giorno potremo arrivare a raggiungere questo importante traguardo ed essere finalmente TUTTI UGUALI..

[Hei - ITC Melloni – 16 anni]

PROMEMORIA

E' attivo per te allo Spazio Giovani di Parma
SPAZIO ALIMENTAZIONE
LUNEDI’     14,30 – 17,00
GIOVEDI’    9,00 – 13,00 e 14,00 – 17,00
Per avere consigli e tutte le informazioni di cui hai bisogno
se il tuo rapporto con il cibo è... un po' complicato...
ti aspettiamo in via Melloni 1/B - Parma





«Torna all'elenco delle newsletter

Newsletter

Archivio Newsletter

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Viale Fratti 32/1A a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube