Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Newsletter:  Ultimate frisbee

"Praticare uno sport non deve fondarsi sull'idea del successo, bensì sull'idea di dare
il meglio di sè"
[Gabriella d'Orio]

"Ultimate Frisbee": Il vero spirito del gioco 
A voi la parola:  "La maschera di una persona felice".
Promemoria:  Il 27 e 28 giugno campionati  nazionali FIFD di frisbee a Parma



Scommetto che praticamente tutti voi avete giocato a Frisbee almeno una volta! Ma scommetto anche che pochissimi sanno che è un vero sport, praticato sia su prato che su sabbia, e che il 27 e 28 giugno si svolgeranno a  Parma i campionati internazionali di Ultimate Frisbee.
Perchè ve ne parlo?!?! Beh perchè il "FRISBEE" è uno sport molto particolare, il suo spirito di gioco non si trova in nessun altro sport. Avete mai sentito parlare di Auto Arbitraggio? Sembra impossibile ma è così:  i giocatori si auto-arbitrano, riconoscendo loro stessi i falli commessi. Il gioco è altamente competitivo, ma mai a scapito del rispetto fra i giocatori.
Vuoi sapere come si gioca e come entrare a far parte di una squadra? Continua a leggere...
 

ULTIMATE FRISBEE: LO SCOPO DEL GIOCO

Ultimate è uno sport di squadra giocato con un frisbee.
E' giocato su un campo di 64m di lunghezza e 37 m di larghezza con 2 zone di meta lunghe 18 metri. Ogni squadra ha sette giocatori in campo, le sostituzioni sono permesse alla fine di ogni meta.
Lo scopo dell’ ultimate è marcare un punto cioè, completare un passaggio nella zona di meta difesa dalla squadra avversaria. Muoversi con il disco non è permesso. Dopo avere ricevuto il disco, il giocatore deve fermarsi ha 10 secondi di tempo e puo’ utilizzare il piede perno per lanciare. Nel frattempo, i compagni di squadra del giocatore con il disco effettueranno dei movimenti in campo (solitamente schemi decisi dal capitano) per farsi trovare smarcati e poter ricevere il frisbee. Il disco può essere lanciato in tutte le direzioni e non esiste il fuori gioco. La partita finisce quando una squadra raggiunge un determinato punteggio oppure finisce il tempo. Nessun contatto è permesso. La squadra in difesa cerca di effettuare un turn-over cioè entrare in possesso del disco. Il turn-over si ha quando un passaggio non è completo (intercettato dalla difesa, buttato a terra, uscito dal campo). Il turn-over provoca il cambiamento immediato del possesso del disco.
L'ultimate con l’uso del frisbee aggiunge una dimensione non vista nei giochi con il pallone. Diverso da una palla, un disco galleggia in aria, fa traiettorie curve questo permette a un lanciatore esperto di guidarlo per passare sopra o aggirare la difesa.
L’ ultimate è un gioco ad altissimo contenuto atletico e spettacolare; i giocatori effettuano tuffi, salti prese in aria e lanci lunghissimi e spettacolari.
L'azione è intensa, eccitare, continua e contagiosa.
L’ultimate è governato da Spirito del gioco™, cioè la responsabilità di un gioco corretto verso gli altri giocatori. L' Ultimate è giocato in più di 50 paesi da centinaia di migliaia di uomini, donne, ragazze e ragazzi.

10 SEMPLICI REGOLE

Il campo -- Ha forma rettangolare con una zona di meta ad ogni estremità. Un campo regolare misura 64x35 metri, con zone di meta profonde 25 metri.

Cominciare il gioco -- Ogni punto comincia con entrambe le squadre che si fronteggiano allineate sulle rispettive linee di meta. La difesa lancia il disco agli attaccanti. In una partita regolare le squadre sono composte da sette giocatori.

Segnare una meta -- Ogni volta che la squadra in attacco completa un passaggio nella meta della difesa, realizza un punto. Il gioco ricomincia dopo ogni punto.

Movimento del disco -- Il disco può avanzare in ogni direzione solo se lanciato ad un compagno. I giocatori non possono correre con il disco in mano. La persona con il disco (lanciatore) ha 10 secondi per lanciarlo. Il giocatore che difende sul lanciatore (marcatore) conta a voce alta.

Cambio di possesso -- Quando un passaggio non è completato (esce dal campo, cade, viene bloccato o intercettato), la difesa prende immediatamente possesso del disco e diventa l'attacco.

Sostituzioni -- I giocatori possono essere sostituiti durante la partita dopo che è stato segnato un punto e durante un time-out per infortunio.

Nessun contatto fisico -- Non è ammesso nessun contatto fisico tra i giocatori. È proibito anche il gioco di ostruzione. Un fallo si verifica quando c'è contatto.

Falli -- Quando un giocatore inizia volontariamente un contatto è fallo. Quando un fallo causa la perdita del possesso, il gioco ricomincia come se il possesso fosse mantenuto. Se il giocatore che commette il fallo non è d'accordo si ripete l'azione di gioco.

Auto-arbitraggio -- I giocatori sono responsabili per i loro falli e le loro chiamate. I giocatori risolvono da sé gli episodi contesi.

Spirito del gioco -- L'Ultimate esalta la sportività e il fair play. Il gioco competitivo è incoraggiato, ma mai a spese del rispetto reciproco tra giocatori, dell'osservanza delle regole e della basilare gioia di giocare.

 L' AUTO-ARBITRAGGIO : LO SPIRITO DEL GIOCO! 

Un'altra caratteristica unica dell’ ultimate l'auto-arbitraggio. I giocatori sono responsabili dei propri falli e delle chiamate che fanno. Questo elemento, "lo spirito del gioco," è particolarmente apprezzato dai giocatori in quanto dà un etiquette non trovati in altri sport.
I giocatori di ultimate risolvono da loro le proprie dispute. Il gioco è altamente competitivo, ma mai a scapito del rispetto fra i giocatori, il rispetto delle regole è la base del gioco.

VOLADORA ULTIMATE: IL TEAM PARMA

Nasce a Parma nel 1999 dall’idea di alcuni amici e di un frisbeesta di nazionalità inglese più volte protagonista di campionati mondiali e a tornei internazionali. L’impegno e la passione portano in pochi anni Voladora a cogliere ottimi risultati in molti tornei nazionali e alle tre edizioni del torneo su spiaggia di fama mondiale: il Paganello di Rimini. Dall’ossatura di Voladora nascono poi esperienze uniche come la squadra femminile “Charlie’s Angels” e svariatissime partecipazioni dei singoli giocatori come freelance ai più importanti tornei europei.


Alcuni Risultati:
- Nel 2000 Voladora partecipa al Torneo Internazionale di Bologna
- Nel 2001 Paganello e quarto posto ai Campionati Italiani Open e terzo ai Campionati Italiani Woman
- Nel 2002 e 2003 Paganello (tredicesimo posto in questa competizione mondiale e settimo posto ai  Campionati Italiani Open ed alcuni giocatori partecipano ai Campionati Europei in Francia
- La stagione 2004 è intensissima: tre volte all’estero (Dublino, Ginevra, Grenoble) e numerosi campionati e tornei italiani. Alcuni membri partecipano poi ai Campionati Mondiali in Finlandia ed al Paganello!
- La stagione 2005: ancora intensissima, 3 volte all’estero – Stoccarda, Ginevra, Grenoble, ancora Paganello (dove le ragazze si classificano al 4° posto) numerosi tornei italiani, senza dimenticare il torneo Internazione di Parma svoltosi a metà giugno.

COME FARE PARTE DI VOLADORA ULTIMATE DI PARMA?

CLICCA QUI per scoprire tutti i CORSI: anche per principianti

 Link utili per conoscere Ultimate
  http://www.voladora.it/link.htm

 GUARDA IL VIDEO DELL' ULTIMATE DI PARMA! 

Le informazioni sono tratte dal sito ufficiale di Voladora Ultimate Team di Parma www.voladora.it 
  
 


A VOI LA PAROLA

La maschera di una persona felice

È noto che quando siamo tristi dai nostri occhi scendono quelle fastidiose e a volte imbarazzanti lacrime ma non tutti riescono a sfogarsi esternamente e magari una persona che noi consideriamo serena e spensierata in realtà piange dentro. Finché un individuo si sfoga e piange diventa molto più facile riprendersi e continuare con la solita quotidianità. Ma quando il trauma è così profondo che nemmeno le lacrime bastano a liberarsi, la cicatrice che si ha dentro diventa sempre più profonda e dolorosa. Si può fingere e far credere di essere felici ma in questo modo non si raggiungerà mai la vera e propria felicità. Ogni persona che ci circonda nella sua vita ha sicuramente subito un trauma, più o meno profondo che nasconde agli altri. Ci sono quegli individui più sensibili che, stanchi di tenersi tutto dentro, scoppiano in lacrime nella speranza di essere sostenuti e compresi da qualcuno, invece chi ha difficoltà nell'esprimersi o nei rapporti umani piange da solo e sorride con gli altri, questo però non lo aiuterà mai a superare la tristezza perché tenendo tutto dentro l'angoscia può solo aumentare e peggiorare la situazione. Quindi prima di considerare una persona felice e spensierata provate ad andare oltre le apparenze e a superare la maschera che si è creato. Potreste scoprire che anche chi pensate di conoscere bene in realtà è uno sconosciuto.

Sofia Braga - Liceo Scientifico "Ulivi" -

PROMEMORIA

Ti aspettiamo il 27 e 28 giugno

dalle ore 9:00 alle ore 18:00

 ai campionati nazionali FIFD di frisbee a Parma, via moletolo 61

 presso Circolo Inzani

(ingresso anche dalla Club House Gran Rugby
complesso sportivo cortile San Martino).





«Torna all'elenco delle newsletter

Newsletter

Archivio Newsletter

Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Viale Fratti 32/1A a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube