Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Masturbazione

Masturbazione è un termine comunemente usato per definire la pratica di stimolazione degli organi sessuali o di altre parti del corpo particolarmente sensibili con le mani o con oggetti; tale stimolazione, che può essere effettuata su di sè o su altra persona, determina piacere.

La masturbazione può essere presente, sia nei maschi che nelle femmine, sin dalla prima infanzia poichè sin dalla prima infanzia l'area genitale, se stimolata, fornisce piacere; generalmente viene praticata maggiormente durante la fase adolescenziale in conseguenza delle mutate condizioni ormonali e dell'accresciuta curiosità rivolta alle manifestazioni erotiche del proprio corpo. L'autoerotismo viene considerato in questa fase come una modalità per acquisire consapevolezza e familiarità con il proprio corpo. L'attività di autoerotismo a volte diviene meno frequente dopo i primi rapporti con il partner o con l'avanzare dell'età, oppure può essere parte del rapporto sessuale e praticata anche dal proprio partner.

Ad eccezione di alcune situazioni particolari, viene considerata in medicina e in psicologia come un'attività fisiologica dell'individuo che può essere presente, se pur con modalità differenti, in varie fasi della sua esistenza. Viene considerato altrettanto fisiologico il fatto che non venga praticata nell'arco dell'esistenza di un individuo.

Nel XIX secolo la masturbazione veniva associata a demenza, paralisi infantile, reumatismi, impotenza, cecità, acne, crescita di peli sulle palme delle mani, epilessia, asma e suicidio... In realtà, la masturbazione non provoca alterazioni fisiche Né psichiche.

In alcune casi, tuttavia, la masturbazione può manifestarsi come pratica eccessivamente frequente e accompagnata da un pensiero troppo insistente tale da condizionare la vita sociale e relazionale. Tali comportamenti sono espressione di un disagio profondo.

La masturbazione, in quanto fenomeno collegato alle importanti questioni umane della sessualità e della procrezione, ha interessato anche le grandi religioni monoteistiche (ebraismo, cristianesimo, islamismo); queste religioni considerano spesso negativamente tale pratica. Integrare queste parti, alle volte, può generare conflitti ed incertezze. Ognuno dovrà trovare un equilibrio tra il rispetto dei propri bisogni e quello della propria religione.



Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube