Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

Guida e...alcol e sostanze

Ecco quali sono i principali effetti dell'alcool particolarmente pericolosi per la guida:

- sottovalutazione del pericolo (dovuta al senso di euforia che si avverte) con conseguente aumento del rischio;
- riduzione della velocità di trasmissione degli stimoli e quindi tempi di reazione più lunghi;
- minore capacità di concentrazione e, a lungo andare, sonnolenza;
- alterazione del senso della distanza e della velocità; 

in alcuni paesi sono stati eseguiti esperimenti con conducenti in stato di ebbrezza facendoli guidare con tachimetro nascosto. Chiedendo loro di marciare ad una velocità prestabilita, essi procedevano generalmente ad una velocità quasi doppia!
alterazione delle capacità visive (in particolare della visione laterale): chi guida in stato di ebbrezza tende a portarsi al centro della strada poiché l'abuso di alcool provoca la cosiddetta visione a tunnel;
Maggiore sensibilità all'abbagliamento.
 
Tutti questi effetti dipendono dalla concentrazione di alcool nel sangue, e quindi dalla quantità e dalla gradazione di ciò che si beve.
Gli effetti sono molto diversi da persona a persona.
Può quindi capitare che, in alcune persone, gli effetti che abbiamo elencato si manifestino anche prima del raggiungimento del limite legale.

In quanto tempo cessano gli effetti dell'alcool?

Se la bevanda alcolica viene assunta a digiuno, si raggiunge il livello massimo di alcolemia dopo circa 1/2 ora; se viene invece assunta durante i pasti, l'alcolemia raggiunge il massimo dopo circa 3/4 d'ora - 1 ora e si mantiene a livello inferiore di circa 1/3 rispetto all'assunzione a digiuno.
Se viene ingerito alcool quando la dose precedente non è ancora stata eliminata si determina un accumulo.

Il tempo di eliminazione dell'alcool dipende dalla quantità ingerita ed è comunque influenzato da fattori individuali.

Contrariamente a quanto si pensa né il freddo, né lo sforzo fisico, né il caffé acccelerano l'eliminazione dell'alcool.

Guida in stato di ebbrezza: Normativa e sanzioni 

La legge fissa un limite generale per la concentrazione di alcool nel sangue al di sopra del quale la guida è considerata in stato di ebbrezza: 0,5 grammi per litro di sangue.

Guidare in stato di ebbrezza è reato (art. 186 del Codice della strada) punibile con arresto fino a un mese, ammenda e sospensione della patente. Al momento della contestazione, viene immediatamente ritirata la patente che viene sospesa. Il conducente non potrà più guidare sino al termine della sospensione.

Il veicolo va affidato a persona idonea o fatto trainare sino a deposito/rimessa.
  
La norma viene applicata per chi guida veicoli, indipendentemente dalla loro tipologia (velocipedi, ciclomotori, motoveicoli, ecc.)

Anche il rifiuto di sottoporsi all'accertamento con etilometro è reato, per il quale si applicano le stesse sanzioni penali previste per la guida in stato di ebbrezza, che può essere comunque contestata se si manifestano i sintomi tipici.

Per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicofarmaci le sanzioni sono le medesime dello stato di ebbrezza.

 
Guida e uso di sostanze psicoattive

Ricorda che:

L'alcool potenzia gli effetti sedativi della marijuana e degli oppiacei, accentuando il calo dell'attenzione. Il rallentamento dei riflessi e la sonnolenza;
riguardo a sostanze quali ecstasy o cocaina, l'alcool potenzia il senso di benessere accompagnato a sopravvalutazione delle proprie capacità e può esporre pertanto a comportamenti rischiosi;

quando l'effetto di queste ultime sostanze si riduce (down) si ha stanchezza, rallentamento dei riflessi, colpi di sonno… tutti effetti potenziati dall'alcool.

 
Conseguenze in campo assicurativo

Oltre alle sanzioni che sono state sopra descritte, è molto importante ricordare che le compagnie assicuratrici possono effettuare azioni di rivalsa nei confronti dell'assicurato che guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, qualora sia coinvolto in incidente stradale.
 

Riepilogando

L'assunzione di alcool è un fattore di rischio per la guida di qualunque veicolo (auto, moto, bicicletta);
l'abilità di guida può essere influenzata anche da un solo bicchiere di vino; 
non è corretto offrire alcolici a persone che debbono mettersi alla guida (si deve essere liberi di non bere);
nelle uscite di gruppo l'autista deve mantenersi sobrio (chi guida ha la responsabilità della propria e dell'altrui incolumità).
 
Se hai esagerato Non metterti alla guida; fermati e cerca mezzi alternativi; evita di farti male: non tornare in ambulanza;
prima di bere pensa che guidare in stato di ebbrezza potrebbe costarti caro, oltre che in termini di salute anche a livello economico, per via delle ammende salate e della sospensione/revoca della patente.
      
Ricorda che, in caso di incidente, le assicurazioni potrebbero non risarcire i danni che hai procurato. 



Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Via Melloni, 1/B a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube