Vai al contenuto

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Spazio giovani - Il consultorio per adolescenti dell'azienda usl di Parma

Ricerca

La visita Andrologica

L'andrologo è il medico che si occupa dell’apparato genitale maschile, rappresenta ciò che per le ragazze è il ginecologo.
In realtà i ragazzi non sono così abituati come le ragazze a rivolgersi ad un medico per tematiche che riguardano la propria sessualità, tuttavia anche la sessualità maschile è complessa, sono molte le patologie che riguardano i genitali maschili e quindi è molto importante che anche i ragazzi abbiano cura della salute del proprio apparato genitale, una cura che è fondamentale per poter vivere serenamente la propria vita sessuale.
Le prime persone con le quali si condividono dubbi e paure sono solitamente gli amici che spesso si rivelano ottimi informatori ma a volte.... anche ottimi.... disinformatori...

Perchè andare da un andrologo?

Si va dall'andrologo ogni volta che si ha un dubbio o un problema relativo all'apparato genitale; ci si va anche per chiedere informazioni e consigli all'inizio della propria attività sessuale, per saperne di più sulle malattie trasmesse sessualmente oppure se si hanno disturbi in caso di malattie infiammatorie e infettive delle vie genitali ed urinarie, dolori ai testicoli di qualunque natura, variazioni di forma e volume dei testicoli,  o problemi relativi alla funzionalità dell'apparato stesso, o ancora per anomalie anatomiche del pene come ad esempio una notevole curvatura del pene.
Spesso si convive con fastidiose irritazioni che possono essere risolte con la semplice assunzione di un farmaco.

E' utile sapere che ci sono malattie a trasmissione sessuale chiamate “asintomatiche” cioè che non danno nessun disturbo o sintomo evidente, ma che però, se trascurate, possono provocare problemi più gravi in futuro.
E' quindi importante anche per gli uomini effettuare visite mediche periodiche di controllo, così come è ormai d'abitudine per le donne.

Ogni anno, la Società Italiana di Andrologia organizza la Settimana della Prevenzione Andrologica che offre a tutta la popolazione italiana maschile, dai 10 anni in su, la possibilità di fare una visita andrologica, a scopo preventivo.  L’obiettivo principale dell’iniziativa è quello di sensibilizzare soprattutto i giovani a farsi controllare: eventuali problemi trascurati in giovane età (varicocele, malattie sessualmente trasmesse asintomatiche etc) possono provocare infertilità in età adulta.
In cosa consiste la visita andrologica?

Vengono esaminati gli organi genitali maschili esterni attraverso l'osservazione e la palpazione del pene per individuare eventuali alterazioni anatomiche, oppure arrossamenti della cute, eruzioni, eventuali problemi legati a infezioni.
Non è assolutamente dolorosa e può essere un momento importante anche per segnalare eventuali difficoltà o disturbi legati al rapporto sessuale.

Come fare una visita?

Puoi chiedere al tuo medico di base che ti preparerà una prescrizione e con questa potrai prenotare la visita al CUP.

Sostanze nemiche dell'uomo

E' importante rivolgersi ad un andrologo in modo particolare se si fa uso di droghe (anche quelle leggere come ad esempio la Cannabis)  o delle così dette “droghe da palestra”: anabolizzanti e sostanze dopanti che possono danneggiare in vario modo   l’attività sessuale e riproduttiva maschile oltre che lo stato di salute in genere.

La cura dell'igiene intima

Anche la cura dell'igiene intima viene comunemente ritenuta una “questione” soprattutto femminile, in realtà è fondamentale anche per i ragazzi.
E' importante utilizzare prodotti che abbiano un pH compreso tra 3,5 e 5,5, simile a quello della cute, questo contribuisce a conservare l’integrità dall’attacco di microorganismi.
E' necessario ricordare che i microorganismi , causa di malattie sessualmente trasmesse, si trovano nelle secrezioni vaginali, nel liquido seminale, nelle mucose genitali che presentano abrasioni, e solo l'uso del profilattico costituisce una protezione adeguata.
Quando si sospetta di avere anche solo una piccola infezione, è utile rivolgersi subito al medico specialista: il ginecologo per la donna e l’andrologo per l’uomo. La terapia precoce di queste malattie ne previene le possibili più gravi conseguenze.
Se il ginecologo o l'andrologo prescrivono una terapia farmacologica è necessario usare sempre il profilattico, finchè non è sicuramente guariti.



Utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più, accedi alla nostra Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie OK

Annulla

Ci trovi in

Viale Fratti 32/1A a Parma
tel.0521/393337 - 0521/393336
spaziogiovani@ausl.pr.it

Seguici facebook youtube